Un tessuto fatto di fili ricchi, preziosi e colorati. Ma la trama è ancora un po’ fragile. Così appare la rete degli innovatori sociali italiani, elaborata da Ashoka, l’organizzazione mondiale che ha debuttato ieri in Italia.
La ricerca, realizzata su un campione di 850 imprenditori sociali, ha messo in luce i settori chiave, che sono il lavoro e lo sviluppo locale, l’ecologia, la sostenibilità e l’agricoltura, la scuola e l’infanzia, la sanità e l’antimafia.

In termini assoluti i primi posti per numero di imprenditori sociali vanno a Lombardia (22,95%), Lazio (14,13%), Puglia (8,62%), Emilia-Romagna (7,62%), Piemonte (7,01). Ma se si considera anche la popolazione allora la classifica cambia: le regioni a maggior concentrazione di innovazione ad alto impatto sono la Sardegna e la Puglia, mentre ultime sono Veneto, Toscana e Campania.

graf-11

 

Come in altri settori, le donne restano in minoranza, rappresentando il 32% del campione.

Osservando la mappa si nota poi la scarsità delle relazioni all’interno dei nodi (i settori) e tra i nodi, con una frammentarietà tipica del settore sociale. “In Italia – spiega Alessandro Valera alla guida di Ashoka Italia – c’è un tessuto vivace di imprenditori sociali. Ciò che invece è debole, rispetto ad altre realtà straniere, è la capacità di aggregazione, di fare rete e di averne supporto”. L’organizzazione, che vanta tremila fellow in 85 paesi, punta a replicare in Italia 11 casi di successo stranieri. E a “indirizzare le eccellenze con un modello economico-gestionale sostenibile che beneficia del supporto di una rete globale”, ha aggiunto ieri Valera a Milano all’evento Innovare per ripartire alla Robert Bosch Spa (l’omonima fondazione è partner del progetto).

Infine, dall’indagine emergono gli innovatori sociali più citati:

Roberto Covolo Ex Fadda Puglia
Davide Agazzi Rena Lombardia
Dario Riccobono Addiopizzo Travel Sicilia
Selene Biffi Plain Ink Lombardia
Cristina Alga Clac Sicilia
Vincenzo Linarello Consorzio GOEL Calabria
Marco Tognetti LAMA Development and Cooperation Agency Toscana
Luciana Delle Donne Made in Carcere Puglia
Andrea Paoletti Casa Netural Matera Basilicata
Daniele Marannano Addiopizzo Sicilia
Daniel Tarozzi Italia che cambia Lazio
Guglielmo Apolloni Progetto School Raising Emilia Romagna