L’Authority tedesca sulle tlc dice che Huawei può partecipare alla corsa in Germania per costruire il network 5G, l’ultima generazione di telefonia mobile. È il messaggio espresso da Jochen Homann, al vertice della Bundesnetzagentur (l’agenzia federale di regolamentazione), in un’intervista al Financial Times. Quello di Homann è il più chiaro segnale che il colosso di Shenzhen, nel mirino Usa per i timori sulla sicurezza, non sarà escluso dalla realizzazione del 5G in Germania, malgrado le forti pressioni di Washington.

PER SAPERNE DI PIÙ / Usa contro Cina, la Ue in mezzo: sul 5G si gioca la partita del futuro

«La posizione che la Bundesnetzagentur prende è che nessun fornitore di equipaggiamenti, incluso Huawei, deve o può essere specificamente escluso», ha osservato Homann.