Da Ted a Teduccio. San Giovanni a Teduccio, precisamente, che insieme a Ponticelli e Barra forma la sesta municipalità di Napoli. Tre quartieri al confine orientale della città.

Municipalità 6 – Localizzazione

Vincenzo Moretti (sociologo) e Alessio Strazzullo (giornalista), non sognano California ma la vedono in ogni periferia diventata frontiera: un luogo degli incroci da attraversare e raccontare.

West, come acronimo di Work, Education, Social, Technology: e di lavoro, istruzione, sociale e tecnologia si parlerà sabato 31 dalle 16.30 alle 19.00 all’Istituto Comprensivo “Marino – Santa Rosa”.  Il titolo completo del format è WEST4, con il numero a segnare il complemento di vantaggio: per chi? «Intanto per Ponticelli, Barra e San Giovanni, cioè per le persone che vivono in quei quartieri e provano a cambiare le regole del gioco» spiega Strazzullo «Ma è una sfida aperta a tutti coloro che ci sceglieranno: vogliamo spostare l’attenzione dal centro alla periferia, senza la solita retorica della rivalutazione, proprio sottolineando le differenze e le analogie tra luoghi che generalmente vengono pensati solo in negativo. Vogliamo che questi eventi siano una specie di connettori tra reti e storie».

Un format itinerante (in calendario Roma e Reggio Emilia) che prevede per ogni speaker cinque minuti in cui raccontare la propria esperienza sul territorio e gli obiettivi per il futuro, “intorno a tre filoni principali”:

1. quelle/i che ce l’hanno fatta, nel senso che la loro eccellenza è già stata riconosciuta a livello internazionale e/o nazionale;
2. quelle/i che innovano, che hanno un’idea da proporre, un progetto da realizzare, una start-up da avviare;
3. quelle/i che “è una vita che in mezzo a mille difficoltà faccio con passione e competenza quello che devo fare”, a prescindere, vale per l’artigiano e per la maestra, per l’operaio e per l’imprenditore, per il postino e per l’architetta.

Temi cari a Moretti (blogger per Nòva24) e Strazzullo, che tra La Notte del Lavoro Narrato e l’Osservatorio del Lavoro Ben Fatto, si candidano in maniera neanche troppo velata a diventare alfieri dell’innovazione reticolare.

Non è un caso che il video di lancio di WEST4, con mood ironicamente guascone, sia tutto giocato sul decentramento:

Il 31 racconteranno la propria frontiera l’imprenditore ICT, l’atleta paraolimpica, l’editore, l’acconciatore, il musicista, il professore universitario di reti di calcolatori nonché quello di ingegneria sismica e gestione dei disastri, la cartolibraria, il musicista.

Per vedere l’effetto che fa, provare a decentrare lo sguardo.