La pandemia di COVID-19 sta intensificando le disuguaglianze economiche e sociali che sono diventate più marcate negli ultimi due decenni. L’OCse ha pubblicato un tool interattivo chiamato Compare Your Income che consente alle persone di misurare la percezione della propria ricchezza o povertà materiale rispetto agli altri. Il punto di partenza è il reddito familiare e quanto pensiamo di essere più ricchi o più poveri rispetto ai nostri concittadini.

Come funziona. Si risponde a domande sui nostri redditi, su base annuale e mensile. Nulla di particolarmente invasivo. E poi ci chiedono se in una scala da uno a centro siamo tra i ricchi e i poveri. Il limite di questo tool, per quando riguarda l’Italia è che si basa sulle dichiarazione dei redditi. E quindi sottostima l’evasione fiscale che qui da noi è la più alta in Europa. Tuttavia, andando avanti con le risposte ci scontriamo con alcuni dati di realtà, come l’ineguale  redistribuzione della ricchezza e la tassazione che quando non è progressiva cioè direttamente proporzionale al reddito, genera processi di polarizzazione. Senza tirare in ballo l’effetto Mathew e le dinamiche che aiutano i ricchi a essere sempre più ricchi e costringono i poveri in condizione di maggiore difficoltà  il tool dell’Ocse è l’inzio di un percorso. Lo studio delle disugaglianza e la descrizione dei meccanismi innescati dalla crisi epocale del Covid-19 sono una delle missioni fondanti di questo  blog,

L’articolo Siamo sempre più poveri. Ma quanto? Il calcolatore di disuguaglianza economica sembra essere il primo su Info Data.

Leggi su infodata blog