E’ una operazione di divulgazione meritoria. Nel video che trovate sul canale YouTube Minute Phisycs scritto tutto attaccato trovate un po’ di queste spiegazione che usano grafici, numeri e animazioni. Particolarmente riuscita a nostro modo di vedere questa sull’efficacia delle mascherine. Il video postato alcuni giorni fa in meno di 48 ore ha già raggiunto centinaia di migliaia di visualizzazione. Vale la pena spendere due parole sul mezzo. Su argomenti delicati come questi serve un linguaggio che si presta sì a semplificazione come quello proprio dei video ma cerca di essere rigoroso nel suo argomentare logico. La comunicazione scientifica ha registri comunicativi anche nei video che richiedono una grande lavoro di divulgazione. Su argomenti più caldi e in mancanza di grandi evidenze scientifiche sarà sempre più complesso restituire un messaggio circostanziato e al tempo stesso rigoroso. Anche nei video dovremo imparare a comunicare quello che sappiamo in modo scientifico senza perdere di complessità nel dibattito. Proprio per questo sarà sempre più interessante studiare i confini di questi strumenti comunicativi che fino ad oggi non hanno ancora raggiunto il grandissimo pubblico.
Una versione interattiva dei contenuti del video li trovate qui sempre a firma di Aathis Bhatia in collaborazione con Minute Physics. Mentre l’intero progetto è stato sostenuto dalla fondazione Heising-Simons (qui è spiegato chi sono). Infine, il codice è stato rilasciato in formato open e lo trovate naturalmente  su Github
Nuovo video segnalato da utenti-lettori del blog per riflettere sulle prospettive di una società mossa dai dati
Qui trovate le altre puntate

L’articolo La matematica dietro le mascherine. Pensiero critico della società data-driven sembra essere il primo su Info Data.

Leggi su infodata blog