Il premio Malofiej per chi lavora nella sfera del giornalismo visuale è considerato come un Pulizer. In particolare il riconoscimento   Nei giorni scorsi sono stati annunciati i vincitori dell’ultima edizione: il New York Times nella categoria carta stampata “Best of Show” e il Nationa Geographic come “Best of Show” nel digitale

Come si vede qui sotto il New York Times ha mostrato in una pagina il percorso di studio e di carriera dei membri del Congresso e quindi della classe politica americana. Come si legge nell’articolo ” il Congresso è composto da persone che hanno curriculum ed esperienze molto diverse da quelle della maggior parte dei cittadini”. Considerando l’istruzione, la carriera, il background familiare e la ricchezza personale,  solo una elite ha accesso alle sale del potere. Qui trovate la versione digitale.

Più interattivo naturalmente  e d’impatto immaginifico il long form del National Geografhic che mostra la Luna, i pianeti e il nostro sistema solare attraverso animazioni, grafici e testo. Il progetto Atlas of Moons si configura come una enciclopedia dello spazio interattiva di grandissima qualità e scritta con una sintassi visuale fedele al rigore del linguaggio scientifico.

Complessivamente sono state assegnate 170 medaglie assegnate ai migliori progetti inviati da 1.000 partecipanti di 34 Paesi. I vincitori dell’edizione 2020, a causa dell’emergenza Covid-19, sono stati proclamati lunedì 3 agosto con un inedito annuncio online. Qui trovate l‘excell con tutti i premi e i relativi link (qui invece il Pdf)

L’articolo Infografiche e dataviz: chi ha vinto quest’anno il premio Malofiej? sembra essere il primo su Info Data.

Leggi su infodata blog