Altri punti della Terra non sono semplicemente classificabili in base a un criterio o l’altro, ma restano curiosi o interessanti per i motivi più vari. Troviamo per esempio i due punti terrestri più a nord o più a sud, rappresentati – rispettivamente – dall’isola Kaffeklubben, un piccolo territorio proprio in cima alla Groenlandia e, s’intende, dal polo Sud geografico.

Il monte Thor, in Canada, offre la singola parete verticale più alta del mondo, dove si può precipitare per 1.250 metri di fila. Una città in Cina e un’altra in Argentina fanno per parte loro la coppia di grandi comuni (sopra i 100mila abitanti) più distanti fra loro, separati da un filo meno di 20mila chilometri. Non ha invece alcun gemello, anzi, il gruppo di isole nell’oceano Atlantico meridionale conosciute come Tristan da Cunha. Si tratta, al contrario, dell’insediamento umano abitato più remoto del mondo: 250 abitanti – in cui peraltro due degli otto cognomi presenti sono di origine italiana e genovese – che vivono a oltre 2mila chilometri di distanza da ogni altra presenza umana nel globo.

Alla vetta del vulcano Chimborazo, in Ecuador, spetta il titolo di punto più lontano dal centro della Terra. Questo si deve al fatto che la Terra non è una sfera perfetta, ma piuttosto risulta leggermente schiacciata all’equatore. Poiché questa cima si trova vicina all’equatore, essa è dunque più lontana dal centro del pianeta rispetto all’Everest, che pure è ben più alto.

 

L’articolo Dall’isola Kaffeklubben al monte Thor. I luoghi più curiosi della Terra sembra essere il primo su Info Data.

Leggi su infodata blog