Chi ha detto che i francesi non parlano le lingue? I computer di Yseop (si pronuncia “easy-op”) ti rispondono in inglese, spagnolo, cinese e giapponese oltre, naturalmente, alla lingua di Molière. Lanciata dall’ex-ricercatore Alain Kaeser insieme a John Rauscher, rispettivamente direttore strategico e Ceo, l’azienda offre due servizi Smart machine, in grado di dialogare con gli utenti interni ed esterni e Smart Bi, focalizzato sulla business intelligence. La sua applicazione è il giornalismo economico come recentemente sperimentato dal gigante cinese del gaming Tencent, ma non solo.

Il cuore tecnologico di Yseop sono gli algoritmi Nlg, di generazione del linguaggio naturale. Il claim dell’azienda è infatti un software di intelligenza artificiale facile da usare e in grado di srivere come un essere umano. Diversamente dagli algoritmi Nlu (natural language understanding) come quello che permettono all’assistente virtuale degli iPhone di comprendere cosa chiediamo, i sistemi di generazione di linguaggio naturale sono utilizzati da una manciata di aziende perché i loro algoritmi richiedono anni di sviluppo. Il mercato però non manca. Il primo è quello della produzione automatica di report per trasformare i dati businessi intelligent, che il 90% degli utenti non è in grado di comeprendere, in un testo assai più digeribile.

Le applicazioni possono essere il giornalismo economico finanziario o i risultati sportivi, ma anche moltissima dell’informazione che serve ai processi interni di un’azienda o un’organizzazione. Secondo per importanza, è il mercato dei dipartimenti commerciali delle aziende, dove il software di Yseop può automatizzare il lavoro di reporting e proposte dei venditori. Un terzo ramo di business, per l’azienda francese, è una ricerca guidata sul web per l’assistenza clienti. Anzi, al posti dell’assistenza clienti perché Yseop aiuta il cliente a trovare il prodotto che cerca spiegandogliene le caratteristiche ma senza costi marginali. Aziende come Boursorama Banque, L’Oreal Usa e Aramis-Auto stanno già usando Yseop in questo modo.

Il mercato in maggiore espansione oggi, secondo il Ceo Rauscher è l’Asia, perché la scalabilità del sistema è fortissima ma la sfida è avere software in grado di aggiungere nuove lingue senza compromettere l’agilità degli algoritmi di Yseop.

@guidoromeo