Il bello, oggi, è trovare la tecnologia dove meno te l’aspetti e, soprattutto, una tecnologia efficace, pensate, utile e perché no! che si appoggia su un design armonico. E’ questo sicuramente il caso della nuova serie di prodotti dell’indonesia WoodenCycle, società divenuta famosa per le sue biciclette sostenibili, solide, creative e innovative dalla scocca in Teak. Teak riciclato proveniente dalla famiglia Tectona grandis, disponibile in abbondanza nella regione di Jakarta in Indonesia. Un materiale adatto a progettare un mezzo di trasporto – che, per i dirigenti di WoodenCycle, sarà senza dubbio il mezzo del futuro – e che si contraddistingue per le sue eccellenti caratteristiche di durabilità, resistenza e costante stabilità dimensionale, impermeabilità, duttilità, bellezza e immarcescibilità.

Per la prima volta la società si apre al mercato europeo e sbarca a Milano al temporary store in Cascina Cuccagna per Goodesign, attesa iniziativa del Fuorisalone (8 – 9 aprile). A gestire l’iniziativa è la milanese GoGo Bags, il primo negozio milanese dedicato alla mobilità sostenibile con stile, che presenta la nuova linea, chiamata “Her” disegnata da Caterina Falleni, giovanissima interaction designer che con il suo frigorifero senza corrente ha vinto una borsa di studio negli USA e ha cominciato la sua collaborazione con il centro ricerca della NASA e la Singularity University, l’innovativa università  che pensa il futuro.

Legno, bicicletta e tecnologia realizzano un connubio che offre la prospettiva di un nuovo orizzonte produttivo in grado di unire materiali diversi, un sapere artigiano antico e le nuove tecnologie. Un artigianato attento al design, ma soprattutto alla sostenibilità dei materiali, alla loro durata e all’impatto ambientale. La linea “Her”, infatti, pone un’attenzione particolare per un design semplice e armonioso che sia in grado di recepire gli elementi tecnologici. Un design pensato per un oggetto che sia, allo stesso tempo, di lusso ma semplice, “bello” ma sostenibile, a cui si aggiungono gli elementi tecnologici per rendere il mezzo di trasporto il più sicuro e funzionale possibile. E così “Sticko”, per esempio, è un porta-smartphone in legno che trasforma all’occorrenza il telefono in fanale; FlyKly, è invece la ruota intelligente, un tool per la pedalata assistita avvolto in un motore elettrico ultra sottile, per trasformare la bici in un mezzo urbano davvero comodo anche per tragitti più lunghi del normale. L’elettronica in questo caso rende intelligente il mezzo che può così essere usato in diverse modalità, inoltre è possibile bloccare in remoto il motore e monitorarne gli spostamenti in caso di furto. Una smart-bicicletta che può essere gestita con la app “FlyKly”, sia del punto di vista della sicurezza che del supporto e la connettività social. Decisamente utile anche “Hovding”, il caschetto invisibile… una sciarpa che in caso di incidente si gonfia istantaneamente proteggendo come un airbag la testa. Ahimé! il numero (fortunatamente crescente) di ciclisti urbani può facilmente intuire l’utilità di questo optional.

Finalmente l’attenzione per il design tecnologico e per le innovazioni “smart” decide di focalizzarsi non solo sulle automobili ma anche sulle biciclette, segnalando, forse, un trend importante e interessante che si sta registrando in tutte le capitali europee, sostenuto proprio da provvedimenti riguardanti la trasformazione della città in una smart city. Ne è consapevole Lunk Jayanata, founder di WoodenCycle: “In WoodenCycle riteniamo che la bicicletta sia il miglior mezzo di trasporto possibile e che il vero lusso risieda nella semplicità”. L’idea è quella di supportare una mobilità sostenibile senza dimenticare il gusto per il bello: ”Prediligiamo la produzione artigianale a quella di massa e questo  è il motivo per cui da noi sul miglior legno disponibile lavorano soltanto i migliori artigiani.  A noi interessa dare ai nostri clienti la miglior esperienza di mobilità possibile sulla base di uno stile di vita sostenibile. Perché meritano di viaggiare su biciclette di altissimo pregio”.