Il nostro Paese viene considerato a livello internazionale un’eccellenza in campo cardiologico, un riconoscimento da mettere a frutto anche valorizzando le idee che nascono in Italia proprio in questo settore. Sulla scia di exit importanti (tra i 300 e i 500 milioni di dollari) come quelli di Ngc, Invatec ed Endosense, il venture capital Innogest ha creato un team specializzato in ambito cardiovascolare, rinforzato anche dall’arrivo di Giovanni Leo, appena nominato partner.

Imprenditore e innovatore di successo nell’ambito medtech globale, Leo prima di Innogest è stato vice presidente di Ricerca e Sviluppo presso St Jude Medical, dopo che quest’ultima ha acquisito per 330 milioni di euro nel 2013 Endosense, la società che Leo ha co-fondato per sviluppare una nuova tecnologia per il trattamento di ablazione con catetere delle aritmie cardiache, che è stata una delle exit di maggior successo in ambito cardiovascolare negli ultimi cinque anni.

La nomina di Giovanni Leo segue di qualche settimana l’ingresso nella squadra di Innogest dell’ex presidente e Coo di Microsoft Richard Belluzzo.
“Sono entusiasta di unirmi e di contribuire con la mia esperienza al team di Innogest, società che ha dimostrato negli anni una chiara capacità di identificare aziende innovative gestite da imprenditori di talento e di collaborare con loro per trasformare le loro idee in prodotti rivoluzionari “, ha commentato Giovanni Leo.

“Giovanni porta un know-how estremamente prezioso nello sviluppo del progetto e nella costruzione di un’azienda, agendo come un vero partner commerciale per gli imprenditori », ha dichiarato Claudio Rumazza, partner di Innogest.

“Pensiamo che strutturandoci con un team dedicato riusciremo a dare maggiore valore e più opportunità per trasformare le idee in prodotti”, ha detto Claudio Giuliano, partner e fondatore di Innogest.

L’iniziativa è perfettamente in linea con il Cv Lab, il primo incubatore europeo specializzato in progetti nel cardiovascolare fondato nel 2016 da un gruppo di imprenditori e investitori del settore,  che si propone come partner di medici, ricercatori e tecnologi per valutare in chiave di mercato le idee e i brevetti del settore e accompagnare i progetti più promettenti allo sviluppo imprenditoriale.