Sulla Sila quest’anno gli impianti sciistici erano chiusi per revisione. Un mastro di sci ha avuto l’idea di puntare sul telemark. Da solo avrebbe avuto mille difficoltà ad attrarre turisti. Ma sulla piattaforma Smart Dmo ha trovato i partner giusti per creare un pacchetto turistico completo, gli sciatori sono arrivati e lui non ha perso la stagione. “Il nostro progetto parte dall’ascolto degli operatori e dei loro bisogni. E’ sostanzialmente un’innovazione di processo” spiega Domenico Rositano, presidente di Calabresi Creativi, associazione no profit di innovazione sociale.
Smart Dmo è una piattaforma b2b destinata solo agli operatori. Per ora si rivolge a due aree geografiche specifiche e gli interlucutori sono il Parco Nazionale della Sila e l’Ente Turismo Alba Bra Langhe e Roero.
Sulla piattaforma – che sarà definitiva a maggio – gli operatori trovano diversi strumenti. Prima di tutto una piazza virtuale (composta da feed in tempo reale) che aggrega la presenza dei diversi soggetti della filiera del turismo sui social netowrk. E così ogni operatore può valutare opportunità, partner, offerte.
E ancora gli operatori possono pubblicare il calendario degli eventi e l’ente Dmo (Destination Management Organization) deciderà quali promuovere.
Infine una rubrica digitale offre all’utente la possibilità di mettere tutti gli strumenti di contatto, non solo il classico sito o l’email ma Whatsapp, Messenger ecc.
Di fatto la piattaforma digitale è uno spazio collaborativo digitale che fa dialogare agli attori privati e pubblici della filiera turistica.
Vincitore del bando Miur 2012 “Smart cities and communities and social innovation”, il progetto di ricerca diventerà una startup. “La piattaforma ha suscitato interesse da diverse aree di Italia. E non solo. Si è fatto avanti il presidente di una provincia cinese. Ma hanno 150 milioni di abitanti!”.
Calabresi creativi (associazioni di giovani di cui fanno parte anche Paola Licata, Josephine Condemi, Francesco Paradiso e Dario Vita) sta già pensando a un’app per cellulari e a un’estensione all’ambito consumer.