Ogni luogo può diventare un cinema, una sala da concerto o un teatro. Dai centri d’arte al tradizionale pub, in Gran Bretagna si vuole portare la cultura in ogni landa del regno. Perché se è vero, come diceva William Shakespeare che tutto il mondo è un palcoscenico, in pratica non tutti hanno accesso a cinema e teatri locali, soprattutto con produzioni indipendenti, spiegano i produttori di Cinegi, che – con il finanziamento di Arts Council England e il supporto del British Film Institute – sta svelando gli archivi di istituzioni come Royal Shakespeare Company, the Globe, the Royal Opera House.

La piattaforma di distribuzione digitale non richiede di possedere una tecnologia proprietaria, il contenuto si scarica da internet, il processo è automatico e facile, i contenuti accessibili a partire da 99 sterline. E intende incrementare la possibilità che luoghi come chiese o club, possano diventare luoghi di promozione culturale, raggiungendo nuovi pubblici.

Dopo una fase sperimentale iniziata nell’autunno 2015 con proiezioni in Cornovaglia e Scozia, ora Cinegi si sta espandendo in tutta la Gran Bretagna. E nel corso dell’anno si amplierà anche il catalogo dell’offerta culturale.

Nesta, la fondazione britannica per l’innvazione, sta collaborando al progetto assieme a The Audience Agency per valutare l’impatto dell’iniziativa, comprendere quali siano i fattori  che determinano il successo delle proiezioni, così da aiutare Cinegi in una maggiore efficacia nella diffusione della cultura.

Secondo Nesta, Cinegi esemplifica un più diffuso trend delle tecnologie digitali in ambito culturale, come hanno già avuto modo di verificare con gli impatti del live streaming sulle performance del National Theatre. Il digitale non riguarda solo il mondo online ma condiziona l’audience e le reti di relazioni, creando nuove possibilità. Peraltro uno degli obiettivi del progetto è anche quello di trovare un nuovo pubblico per contenuti locali. Così per esempio – sostengono gli esperti di Nesta – se un contenuto focalizzato su una certa area può non riscontrare un interesse generale, allo stesso tempo può avere successo e trovare un pubblico pagante se viene distribuito localmente.