Nel quarto trimestre del 2017 sono calate le vendite mondiali di smartphone rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Lo rileva una ricerca di Gartner. Il calo è significativo: -5,6%: infatti, se nel quarto trimestre del 2016 erano stati venduti nel mondo oltre 432 milioni di smartphone, nello stesso periodo dell’anno scorso le vendite si sono fermate a meno di 408 milioni.
Gartner analizza anche le cause di questo calo “storico”, il primo dal 2004, cioè da quando la società di consulenza e analisi di mercato effettua questa ricerca. Secondo il direttore delle ricerche della società di consulenza, Anshul Gupta, «due fattori principali hanno portato a questo calo delle vendite.

In primo luogo, le sostituzioni dai “feature phone” (telefonini tradizionali dotati di alcune opzioni per la messaggistica evoluta e poche altre funzionalità ”smart”, ma con sistemi operativi proprietari, ndr) agli smartphone sono calate a causa -sostiene Gupta- di una scarsa presenza sul mercato di smartphone dal prezzo molto economico di qualità, e molti utenti hanno quindi preferito comprare feature phone di qualità. Secondo, molti utendi di smartphone hanno deciso di acquistare in passato modelli di fascia alta e di tenerli per più tempo, allungando quindi la durata del ciclo di sostituzione. Infine, anche se la domanda per modelli di alta qualità, con connettività 4G e migliori funzionalità fotografiche resta forte, le aspettative alte e i pochi benefici incrementali durante la sostituzione hanno frenato le vendite», ha concluso Gupta.

In pratica, il mercato si è compresso: da una parte chi ha già un feature phone non passa a smartphone di fascia bassa e si tiene il proprio telefono, o acquista un altro feature phone. Mentre chi già possiede uno smartphone di livello alto di penultima generazione non trova sufficienti benefici nel fare l’upgrade con gli ultimissimi modelli di fascia alta usciti sul mercato.

I due rivali: Samsung e Apple
Anche se Samsung ha visto un calo delle vendite anno su anno del 3,6 per cento nel quarto trimestre del 2017, è il maggior venditore mondiale in numero di unità. Nel quarto trimestre del 2016 la società coreana era lievemente sopravanzata da Apple. (si veda tabella sotto)

Vendite mondiali di smartphone divisi per produttore nel IV trimestre 2017
Il mercato globale delle vendite di smartphone è, per la prima volta, in contrazione. Il calo dal quarto trimestre del 2016 al quarto trimestre 2017 è stato del 5,6%. Dati in migliaia di unità

Nonostante un inizio di calo delle vendite dei Samsung Galaxy S8 e S8+, se i modelli di punta (S9 e S9+) che verranno presentati ufficialmente al Mobile World Congress in programma a Barcellona da l 26 febbraio al primo marzo avranno successo, potrebbero consentire al produttore sudcoreano un incremento delle vendite nel primo trimestre 2018 o in quello successivo. Per Apple, il calo delle vendite nel periodo preso in esame dalla ricerca Gartner è stato di circa il 5%. «Apple si trovava in una posizione diversa rispetto a 12 mesi fa», ha commentato sempre Gupta. Nell’ultimo trimestre del 2017 aveva a catalogo «tre nuovi smartphone – l’iPhone 8, l’iPhone 8 Plus e l’iPhone X, ma le sue prestazioni sono state penalizzate -sostiene Gupta- da due fattori. In primo luogo, la disponibilità dell’iPhone X in un periodo successivo rispetto agli altri due modelli ha comportato un rallentamento nelle vendite per iPhone 8 e 8 Plus, in quanto molti utenti hanno atteso il modello più costoso. In secondo luogo, le carenze di componenti e le limitazioni della capacità produttiva hanno rallentato il ciclo di consegna dell’iPhone X, tornato alla normalità solo all’inizio di dicembre 2017. Prevediamo che una buona domanda di iPhone X porterà probabilmente a un aumento delle vendite per Apple nel primo trimestre del 2018» conclude il direttore delle ricerche Gartner.

Vendite mondiali di smartphone divisi per produttore nell’intero 2017
Considerando tutto il 2017, le vendite di smartphone nuovi sono ancora in aumento rispetto all’anno precedente. Dati in migliaia di unità

Vendite mondiali di smartphone divisi per sistema operativo nell’intero 2017
Nel 2017 è aumentata la quota di vendita di smartphone Android rispetto a iOS. Ormai del tutto residuale la quota per altri sistemi operativi. Dati in migliaia di unità

Il dragone corre: Huawei e Xiaomi in controtendenza
Due giganti della Repubblica Popolare Cinese non stanno però subendo l’attuale contrazione del mercato. Infatti, Huawei e Xiaomi sono stati gli unici produttori di smartphone a raggiungere una crescita su base annua in termini di unità (+7,6 e +79% rispettivamente) e hanno incrementato la quota di mercato nel trimestre preso in esame. Con le nuove uscite Huawei avvenute nel trimestre , tra cui Mate 10 Lite, Honor 6C Pro e Enjoy 7S, la società con sede a Shenzhen è riuscita a guadagnare quote di mercato. Mentre il portafoglio di smartphone competitivi di Xiaomi, costituito dai suoi modelli Mi e Redmi, ha contribuito ad accelerare la sua crescita soprattutto nel mercato dei paesi emergenti della zona Asia/Pacifico (Apac).

«Le future opportunità di crescita per Huawei risiederanno nella conquista di maggiori quote di mercato nei paesi Apac emergenti e negli Stati Uniti», ha affermato ancora Gupta. «Il più grande mercato di Xiaomi al di fuori della Cina è l’India, dove è presumibile che si continuerà a vedere crescita elevata. L’aumento delle vendite in Indonesia e in altri mercati emergenti della zona Apac dovrebbe posizionare Xiaomi come un marchio forte a livello globale».