Dal gaming online alle derive patologiche del gioco d’azzardo, Infinity cerca storie da cofinanziare e distribuire sulla sua piattaforma di video streaming on demand. È appena stata lanciata la seconda “Call for crowdfunding” in collaborazione con Produzioni dal Basso, storica piattaforma italiana, che a oggi conta più di 183mila utenti registrati, per una raccolta fondi che ha superato i 7 milioni di euro. Il tema è il gioco in tutte le sue declinazioni:  sport, videogame, scommesse, svago e creatività. C’è tempo fino al 15 ottobre per presentare il proprio progetto e ottenere un co-finanziamento fino a 15 mila euro.

Dopo la prima call, un anno fa, che ha permesso di realizzare tre documentari dal tema “Life”, Infinity e Produzioni dal Basso tornano a collaborare per dar vita all’iniziativa “Games”, per raccontare il mondo del gioco in tutte le sue sfaccettature.

Tre, in particolare, le macrocategorie in cui si articola il bando: inchieste, player e sport. All’interno del contenitore “inchieste” saranno incluse tutte le storie che raccontano il gioco nella sua declinazione più attuale e, talvolta, pericolosa, come il gioco d’azzardo e la dipendenza. I progetti che rientrano nella categoria “player” riguardano invece il gioco nella sua veste prettamente ludica: i partecipanti alla call potranno liberare la propria fantasia, proponendo progetti che trattano, per esempio, del mondo dei videogiochi o del gaming online oppure, ancora, delle personalità più influenti in rete. Sotto il cappello “sport” sono infine comprese le storie che raccontano il gioco in campo sportivo: di squadra, dilettantistico, agonistico, paraolimpionico, individuale e così via. “Uno degli aspetti più interessanti della iniziativa è che i prodotti cofinanziati grazie alla call troveranno un canale distributivo sulla piattaforma di streaming infinitytv.it, si tratta quindi di una vera e propria iniziativa di open innovation – afferma Angelo Rindone, amministratore delegato della piattaforma – Il crowdfunding è a tutti gli effetti un talent scout meritocratico e democratico, che offre a tutti la possibilità di dimostrare il proprio talento e si è rivelato uno strumento utile per i giovani registi”. Pablo Falanga, direttore commerciale di Infinity, aggiunge: “L’innovazione e la scoperta di nuovi talenti sono sempre stati un punto chiave del nostro servizio e oggi più che mai desideriamo dargli spazio”.La call for crowdfunding resterà aperta fino al 15 ottobre prossimo. Successivamente, a partire da novembre, si aprirà la fase di selezione, al termine della quale verranno scelti tre progetti finalisti, tenendo presente, come criteri di valutazione, l’originalità, la creatività ma anche le potenzialità commerciali di ogni storia proposta. I progetti selezionati potranno quindi essere sostenuti tramite il crowdfunding e quelli che raggiungeranno il 50% del budget prefissato avranno diritto al cofinanziamento da parte di Infinity fino a un massimo di 15mila euro. Le storie vincitrici saranno anche incluse nel palinsesto dei contenuti on demand distribuiti da Infinity nel 2019.