Che il mercato delle news fosse al centro dei pensieri dell’industria tecnologica ne avevamo già le prove. Google, Apple e Facebook, nel corso degli ultimi dieci anni, hanno investito risorse importanti nel settore delle notizie. Ora si aggiunge Microsoft che ha appena annunciato Microsoft News, nuovo brand del portale di notizie della casa di Redmond.

Una mossa dovuta, quella dell’azienda fondata da Bill Gates, che del resto è fra i pionieri dell’informazione online. Sono passati 23 anni, infatti, da quando Microsoft lanciò MSN, netwotk che sposava le news su Internet. Una piattaforma costantemente aggiornata che, tuttavia, col passare del tempo ha ceduto il passo alla più popolare Google News. Per Microsoft serviva un rinnovamento vero. E Microsoft News mira in questa direzione, andando ad alimentare sia MSN.com che la nuova app creata ad hoc (Microsoft News, appunto) per iOS e Android, oltre a offrire notizie su MS Edge, Windows 10, Skype, Xbox e Outlook.com. Il nuovo servizio, secondo quando annunciato da Microsoft, si avvale della collaborazione di publisher, del lavoro di editor e dell’applicazione dell’intelligenza artificiale. Più nel datteglio: il nuovo Microsoft News collabora con oltre mille publisher premium e 3.000 brand in 140 Paesi e 28 lingue per riunire gratuitamente le migliori notizie e altri contenuti.

Il processo di selezione delle news coinvolge sia l’AI che l’analisi umana: ogni giorno gli editori partner inviano oltre 100 milioni di contenuti che vengono inizialmente processati dall’AI e quindi elaborati da più di 800 editor che operano in 50 località in tutto il mondo per identificare le notizie più rilevanti e di attualità.

C’è da aggiungere che sono previste partnership con i principali brand globali di informazione, con un modello di business che permette agli utenti di accedere gratuitamente a notizie affidabili, offrendo al contempo ai publisher una fonte sostenibile di entrate. «Solo negli ultimi quattro anni – scrivono da Microsoft – abbiamo permesso ai nostri publisher di ottenere oltre 600 milioni di dollari, consentendo loro di concentrarsi su ciò che fanno meglio: giornalismo di qualità».

«Microsoft News – ha scritto il direttore della piattaforma, Rob Bennett, in un post ufficiale – è il modo in cui informiamo le persone attraverso il web, lo smartphone e il PC, grazie al nostro approccio collaudato che vede la collaborazione con i publisher, il lavoro di editor e l’applicazione dell’intelligenza artificiale. Collaboriamo con oltre un migliaio di editori premium e più di 3.000 brand in tutti i principali mercati globali per offrire gratuitamente agli utenti di tutto il mondo le migliori notizie, video, foto e altri contenuti».

L’app è stata completamente ridisegnata e offre agli utenti «un’esperienza innovativa e piacevole pensata su misura per dispositivi iOS e Android» prosegue Bennet, che poi parla dell’informazione di qualità: «Sappiamo bene che tutto questo non possiamo farlo da soli. Possiamo avere decenni di esperienza nella pubblicazione di notizie ma esistono realtà che sono in questo mondo da molto più tempo e che, con il proprio operato, hanno definito ciò che consideriamo essere un giornalismo di qualità. Riteniamo che una stampa libera e ben finanziata sia una parte fondamentale del nostro tessuto sociale e siamo orgogliosi di collaborare con i migliori brand di notizie del mondo, offrendo un modello di business che dia alle persone libero accesso a contenuti affidabili e fornisca una fonte di entrate sostenibile per gli editori». Secondo Bennet «la varietà, nelle nostre redazioni e nei publisher con cui collaboriamo, è un ingrediente chiave dell’esperienza di Microsoft News. Gestiamo attentamente le nostre pagine ogni giorno per presentare più aspetti di una storia e offrire coscientemente un’ampia varietà di articoli di opinione in modo che i nostri lettori possano esplorare i vari temi attraverso nuove e diverse prospettive. Crediamo che i contenuti che esprimono un’opinione – che chiaramente identifichiamo come tali – possano aiutare i lettori a comprendere meglio le notizie. Tenendo presente questo obiettivo, valutiamo costantemente la nostra rete di partner per garantire sempre un’offerta varia, credibile e completa».