Durante una riunione globale svoltasi giovedì nel quartier generale di Amazon, a Seattle, Usa, Jeff Bezos, Ceo della società, si è lasciato andare a una affermazione a suo modo sorprendente. Bezos infatti, a una domanda rivolta da un dipendente, ha risposto che «Amazon non è troppo grande per fallire». Come riporta la Cnbc, che ha avuto modo di ascoltare la registrazione della riunione, il Ceo della società ha detto di prevedere che «un giorno Amazon fallirà, andrà in bancarotta. Se si guarda alle grandi aziende -ha continuato Bezos- la durata della loro vita tende ad essere più di 30 anni, ma non più di cento anni».

La chiave per posticipare il più possibile questa fine, ha continuato Bezos, è che l’azienda «sia ossessionata dai clienti» ed eviti di guardare al suo interno, preoccupandosi unicamente di se stessa.«Se iniziamo a concentrarci su noi stessi, invece di concentrarci sui nostri clienti, questo sarà l’inizio della fine», ha proseguito Bezos. «Dobbiamo cercare di rimandare quel giorno il più a lungo possibile».