La banca-applicazione lancia la polizza da viaggio geolicalizzata che scatta automaticamente non appena ricononsce che siamo all’estero, con tariffe che partono da meno di un euro al giorno. Revolut, la fintech britannica con più di un milione di utenti in tutta Europa, ha attivato anche nel nostro Paese il nuovo servizio di assicurazione viaggio Pay-per-Day, che utilizza la geolocalizzazione del cliente via cellulare per fornire copertura sanitaria e dentistica immediata.

Il servizio, in partnership con Thomas Cook Money, consente alla app di Revolut di individuare la localizzazione dell’utente e di far scattare la copertura automaticamente, semplicemente attivando l’opzione geolocalizzazione all’interno della app. L’utente potrà poi personalizzare il servizio durante il viaggio, estendendo la copertura a parenti e famigliari o ad altre attività come gli incidenti e la responsabilità civile sugli sci.

Secondo le stime della società, l’utente di Revolut passa in media 13 giorni all’anno all’estero, il che comporterebbe un costo totale pari a 11,76 euro per la copertura di base. Per evitare fatture elevate l’utente potrà fissare un cap dei costi annuali o l’opzione per pagare una somma fissa per un polizza standard annuale in caso di viaggi frequenti.

Con questa novità Revolut espande la propria presenza nell’offerta assicurativa, che si affianca alla serie di servizi finanziari innovativi della banca in una app, che recentemente si sono ampliati anche alle criptovalute, all’assicurazione dei device elettronici e al credito. La app permette già oggi di trasferire somme in 25 valute diverse in tutto il mondo e di pagare senza costi con una Mastercard contactless in 130 valute.