È stata fondata nel 2009 come spin off della Scuola Sant’Anna di Pisa e ha operato in questi anni dalla sede ospitata presso il Polo Tecnologico di Navacchio. Fra i propri soci di capitale figuravano alcuni esponenti di Italian Angels for Growth, il principale network italiano di business angel specializzato nel seed investing in startup tecnologiche, e Sici – Fondo Toscana Innovazione, che sin dal 2011 hanno contribuito a finanziare la crescita dell’azienda.

Divenuta una delle realtà più attive in Europa nello sviluppo e nella commercializzazione di dispositivi medici indossabili per il monitoraggio continuo dei pazienti da remoto, sia nei reparti ospedalieri sia a domicilio, WinMedical è passata di mano per effetto dell’acquisizione operata da Ab Medica, azienda milanese (nata nel 1984) specializzata in tecnologie medicali che da gennaio 2015 è entrata a far parte di un gruppo fra i più importanti del settore biomedicale italiano, al fianco di realtà come A Tlc, Genomnia, Medical Labs, Pacinotti, Telbios e Officine Ortopediche Rizzoli.

Completata l’exit (il valore dell’operazione non è stato reso noto), l’obiettivo a medio termine per la società è ora quello di diventare entro tre anni il fornitore di riferimento in Europa nel campo dei dispositivi medici a supporto del rischio clinico attraverso la piattaforma proprietaria WinPack.