«Business as usual», tutto nella norma. Almeno in apparenza. La Brexit è iniziata, ma i fondi venture capital continuano a iniettare liquidità in startup e aziende tech nel Regno Unito. Secondo le stime di Kpmg, il primo trimestre 2017 si è chiuso con circa 800 milioni di sterline destinate a imprese attive sull’Isola, anche se il totale di accordi è calato del 10% (196) nello stesso periodo. E proprio a Londra sono registrati due dei 10 maggiori round dei primi mesi dell’anno: i 101 milioni di dollari incassati in un round series F dalla startup di software finanziari Funding Circle e i 75 milioni di dollari dell’azienda farmaceutica Cell Medica. La fuga per ora non è scattata neppure nella comunità di startup italiane o cofondate da italiani. Secondo i dati dell’ultimo Global startup ecosystem report di Startup genome, una società di ricerca, la sola Londra ospita dalle 4.300 alle 5.900 startup e genera un ecosistema da 44 miliardi di dollari.startup.

L’articolo Nonostante la Brexit continuano a crescere i finanziamenti per le startup in Uk sembra essere il primo su Info Data.

Leggi su infodata blog