In un anno di calo generalizzato delle M&A (-19% sul 2015, secondo i dati Mergermarket), il comparto tecnologico ha messo a segno una crescita delle operazioni del 3% rispetto all’anno precedente. Nemmeno le utilities e l’energia hanno saputo fare meglio: il bilancio globale delle fusioni di questo settore si è infatti chiuso con meno di 600 miliardi di dollari.
I dati arrivano dal report sulle M&A redatto ogni anno dallo studio legale Clifford Chance. La tecnologia è stata anche il terreno su cui si sono giocate le acquisizioni più grandi del 2016, una per tutte quella del gigante Time Warner da parte di At&T per 109 miliardi di dollari, mentre l’americana Qualcomm è sbarcata a Eindhoven e per 38 miliardi di dollari ha rilevato l’olandese Npx Semiconductors, in una delle più grandi acquisizioni mai avvenute nel mondo dei processori.

Articolo del Sole 24 Ore del 20 marzo 2017

L’articolo M&A: nel 2016 robot e tecnologia hanno registrato operazioni per 700 miliardi di dollari sembra essere il primo su Info Data.

Leggi su infodata blog