Le scuole chiudono, gli esami si avvicinano come pure le vacanze per gli under 25.

Campsy, piattaforma online per la prenotazione di posti tenda in campeggio, ha stilato una classifica sulle destinazioni più economiche tra camping, airbnb e ostelli.

Lo studio che ha analizzato i prezzi delle soluzioni low cost in più di 150 città e in una cinquantina di mete turistiche globali, ha eletto Kuala Lumpur e le regioni tedesche tra le più economiche in assoluto.

Se Kiev è la città dove per una notte in ostello di paga di meno, 5,59 euro, seguita dal Cairo e Marrakeche Kuala Lumpur a 7 euro, le zone vicine ad Amburgo, Berlino ed Hesse sono quelle più convenienti per chi ama dormire in un sacco a pelo all’aria aperta. Tra quelle proibitive ci sono invece la Svizzera, i Paesi Nordici e gli Stati Uniti dove passare una notte in soluzioni a low budget costa in media 50 euro.

 

 

L’articolo Estate low cost, scopri gli ostelli più economici del mondo sembra essere il primo su Info Data.

Leggi su infodata blog