Francesco Starace, amministratore delegato di Enel, ritiene che la sfida digitale, per il sistema industriale e per il paese, debba concentrarsi sull’abbattimento degli ostacoli all’innovazione e alla connessione delle idee. Il gruppo elettrico ha già digitalizzato l’intera rete elettrica italiana, quindici anni fa, scoprendo che la rete si può gestire in maniera più efficiente: adesso è impegnato in una trasformazione ulteriore per creare un sistema intelligente in grado di caricare e rilasciare energia in continuazione, a seconda dei bisogni delle persone e delle imprese. Allo stesso tempo al suo interno Enel è concentrata sull’eliminazione di tutte le barriere all’innovazione stratificati nel corso degli anni che non sono più compatibili con il digitale, sia dal punto di vista dei processi che delle relazioni personali. Allo stesso modo l’intero sistema paese è chiamato a uno sforzo per definire un piano di interconnessione, efficiente e capillare, in banda ultralarga, che possa costituire la piattaforma per lo sviluppo dell’Italia.

 

Vai a Crescita Digitale