Il post di lavoro

Determinati e connessi per trovare lavoro. C’è una generazione di giovani che utilizza la rete e i social network come leva per imporsi all’attenzione delle aziende o dei selezionatori. Il social recruiting diventa così un fenomeno

4 articoli

Il lavoro trovato con un post

di Giampaolo Colletti

Board su Pinterest, colloqui via Skype, cv su Facebook o Twitter: la rete è sempre più strumento a disposizione dei singoli per imporsi all'attenzione delle aziende

Il lavoratore diventa liquido

di Giampaolo Colletti

La comunicazione in azienda è sempre più digitale. Ma non serve se è solo una scelta di facciata e non condivisa. E spesso i dipendenti sono molto più avanzati rispetto ai manager

Il curriculum vitae geolocalizzato

di Giampaolo Colletti

Si afferma una via italiana al social job, fatta di startup attive nel recruiting e nella formazione. A partire dalla "Google dei cv"

Attivisti reclutati dai robot

di Andrea Carobene

La ricerca di volontari per campagne sociali affidata ad automi che trovano in rete persone sensibili ai temi da promuovere. Nasce così Botivist